Home » Attività » Tutela

Tutela

Le funzioni di tutela del patrimonio culturale sono svolte dalla Soprintendenza in forma diretta o, tramite forme d’intesa, in maniera coordinata con la Regione.
Hanno come scopo l’individuazione, la protezione e la conservazione dei beni culturali sia di proprietà privata che pubblica, secondo quanto previsto dal Decreto legislativo n.42/2004 (Codice dei beni culturali e del paesaggio) e dal Decreto legislativo n.156 /2006, di integrazione al Codice.

Oltre allo svolgimento di sopralluoghi e verifiche per l’accertamento dello stato di conservazione dei beni, l’attività di tutela comprende essenzialmente:

  • il controllo preventivo e successivo sull’esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali, mobili ed immobili, che si svolge essenzialmente attraverso il rilascio di autorizzazioni, la sorveglianza sulla realizzazione dei lavori e l’emissione degli altri provvedimenti necessari a garantire l’integrità e la sicurezza dei beni (prescrizioni, divieti, ecc)

  • l’istruttoria del provvedimento di dichiarazione d’interesse culturale -comunemente detto “decreto di vincolo”- che individua il bene da sottoporre alla normativa di tutela, con i conseguenti obblighi e diritti per i detentori.

    Per quanto riguarda il paesaggio, l’azione di tutela della Soprintendenza si esprime nella collaborazione alla redazione del Piano Paesaggistico Regionale, nella verifica di legittimità delle autorizzazioni paesaggistiche e nel rilascio di autorizzazioni paesaggistiche in via sostitutiva.

    Dal 30 giugno 2014 è stata attivata una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC- Tutela) , abilitata alla ricezione di istanze e documentazione inerenti ai procedimenti di cui alla parte II e alla Parte III del D.Lgs.42/04 e ss.mm.ii. Rientrano nella casistica i procedimenti gestiti attraverso Conferenza di servizi, ivi compresi quelli di V.I.A., V.A.S., Autorizzazione unica, S.U.A.P.. S.U.E.
    mbac-sabap-ca@mailcert.beniculturali.it

  •